Author Archives:

Rim nel mirino di Lenovo

E’nell’aria un acquisizione….

Tutti noi conosciamo la qualità dei prodotti Lenovo, personalmente conosco possessori di cellulari dual sim del mercato cinese e poi in Europa hanno fatto scuola i notebook..insomma Lenovo si sa vuole farsi valere..e questo si capiva già dall’acquisizione della  divisione Pc di IBM del 2004.

Pare che stia lavorando per rilevare una affannata Rim che le consentirebbe di entrare a testa alta in quei mercati in cui le sue concorrenti dirette cinesi Huawei e Zte le sono forse avanti già da qualche mese.

Per ora vi lascio alla lettura della notizia dalla fonte
Se son rose …ne riparleremo certo.

Via techcrunch

Prodotti Gionee (rimarchiati Ngm)

Quello che ai più sembra essere il terzo protagonista in Italia nella telefonia mobile è NGM. Sebbene non apprezzi la qualità dei loro prodotti, sebbene non abbia ancora ricevuto risposta dal responsabile marketing (intervistato su un forum dove si era identificato) sulla provenienza delle risorse per la loro aggressiva politica commerciale in Italia, vale la pena puntare gli occhi sui prodotti della cinese Gionee che in passato sono stati rimarchiati appunto NGM Italia.

Si tratta delle prime foto di un benchmark del GN708W equipaggiato con il quadcore MT6589 e ovviamente dual sim, 1.2Ghz di cpu e 1gb di ram. Display da 4,5″ con risoluzione 540 x 960.

Sempre Gionee troviamo in uscita il quad core GN818T

Gionee GN878 avrà un display da 4,65″ 1280 x 720 Amoled LED, quad-core 1.2Ghz MT6589 CPU con supporto per la rete WCDMA 3G.

Il Gionee GN78W ha il corpo spesso  9mm e una batteria da 2100mAh  con quad-core.

 

Ora, se questi saranno rimarchiati NGM e se si faranno notare più per la “ottima rete di assistenza” come è accaduto fin’ora…è tutto da vedere.

Vi terrò aggiornati.

Mediatek MT6589. Nuovo Quadcore.

Partiti zoppicando e nella diffidenza dei più i processori di casa mediatek stanno raggiungendo degli standards paragonabili a quelli della ben più nota Qualcomm, con il vantaggio di avere costi nettamente inferiori.

Io stesso posseggo un dual core mt6577 all’interno del huawei u8836d e devo dire non ho nulla da lamentare. Anzi..credo che per il prossimo acquisto resterò in casa mediatek

E’ di questi giorni la notizia che i nuovi processori mt6589 nascono già abilitati a supportare la tecnologia dual sim fullactive (dsfa).

Da wikipedia:

  • La tecnologia DSDS prevede che sul telefono sia installato un solo modulo ricetrasmittente, un solo microprocessore ed una sola antenna. Di conseguenza le due SIM sono contemporaneamente attive e funzionanti quando il telefono è in attesa di ricevere chiamate, ma una SIM viene esclusa (e quindi risulta spenta) quando l’altra è in conversazione.
  • Viceversa, la tecnologia DSFA prevede due moduli ricetrasmittenti, due processori e due antenne (praticamente sono due cellulari all’interno di un unico involucro) con il vantaggio che le SIM continuano a funzionare entrambe anche quando una delle due è in conversazione.

Ovviamente il tutto andrà verificato sopratutto in funzione del fatto che, se la tecnologia a 28nm garantirà minor calore e minor consumi  (guarda il video), i due moduli antenna consumano il doppio e avere meno autonomia per essere sempre raggiungibili ha poco senso. i telefoni dsds lasciano comunque le sim sempre raggiungibili  e se uno fosse impegnato in una telefonata ovviamente non può rispondere all’altra in entrata, ma può sicuramente richiamare risalendovi dal sms di avviso una volta riattaccato.

Un motivo in più per attendere i primi cellulari mt6589 e i commenti dei primi possessori.